Solitario in Arcadia. La poesia dell'assenza in Cardarelli

Solitario in Arcadia. La poesia dell'assenza in Cardarelli
Pagine:
218 p.
Editore:
Anno edizione:
Category:
EAN:
9788865072240
In commercio dal:
04/10/2012

Una foto ravvicinata, che contiene tutta la testa.

Cinematograficamente si parlerebbe di un primo piano. Un volto vizzo, stanco, cadente di un arguto ammiccare etrusco. Profonde le rughe che lo segnano, altrettanto evidenti i cascami e le pieghe che lo incorniciano: la faccia di un uomo più vecchio della sua età che, dall'interno, qualcosa ha succhiato fino a consumarlo precocemente. Dolcemente indifferente, ormai allontanato da quello che lo circonda, incapace di partecipare e tuttavia addolorato dell'esclusione. Privo di quel calore che spinge le persone a cercarsi e permette poi di ritrovarsi. Ed infine, su tutta la foto, una sensazione di squallore e di freddo. Uno spesso cappotto, con il collo di pelliccia, forse di quel tweed pesante reperibile solo in Scozia (ho girato per i migliori negozi di Roma per trovare una giacca fatta con quel tessuto, e non ci sono riuscito), calorifico e completamente (o quasi) impermeabile, che di inverno protegge dalle intemperie come e meglio di un cappotto. Incorniciato da una sciarpa, a sottolineare la sensazione di squallida freddo losità.

La storia della letteratura italiana ha inizio nel XIII secolo, quando nelle diverse regioni della penisola italiana si iniziò a scrivere in italiano con. La storia della letteratura italiana ha inizio nel XIII secolo, quando nelle diverse regioni della penisola italiana si iniziò a scrivere in italiano con. La storia della letteratura italiana ha inizio nel XIII secolo, quando nelle diverse regioni della penisola italiana si iniziò a scrivere in italiano con. La storia della letteratura italiana ha inizio nel XIII secolo, quando nelle diverse regioni della penisola italiana si iniziò a scrivere in italiano con.